Tutti gli articoli di xeliah

Natale alla Corte

Lo scorso weekend si è tenuta una splendida iniziativa chiamata “Natale alla Corte” presso la Corte dei Melograni a Marzaglia, Modena, dedicata alla creatività e all’home-made, con un occhio di riguardo per il vintage, per il country e lo shabby style. Come suggeriscono il nome dell’evento e il periodo dell’anno, il filo conduttore dell’evento è stato il Natale.
Ovviamente non potevo lasciarmela sfuggire, e ho colto l’occasione per fare qualche foto alle creazioni esposte.
Devo dire che sono rimasta piacevolmente sorpresa. C’erano tanti banchetti, tutti diversi tra loro, ognuno forte del suo stile e delle sue peculiarità. Un’esposizione che non ha avuto nulla da invidiare ai più blasonati mercatini di natale delle varie città del nord Italia, anzi, dove gli oggetti esposti hanno mostrato una volontà di identità, un’attenzione ai dettagli, una ricerca del moderno attraverso il recupero del vecchio, una finezza che poche volte ormai si incontrano negli oggetti artigianali.  Ma lascio a voi il giudizio attraverso questi scatti (mi scuso se non sono un granché, le condizioni di luce non erano proprio ottimali…).
Ringrazio tutti gli espositori che mi hanno permesso di documentare attraverso le foto queste due giornate, cosa che mi ha consentito anche di fare tante chiacchiere e conoscere tante persone con i miei stessi hobby e con cui spero di rimanere in contatto.
Ecco i blog di alcuni degli espositori che hanno partecipato all’evento:

EB Creazioni

Atelier 57 F

La pansé di Mary

Magic Bus

A Nordic Heart

Les Fleurs de Valentine

Atelier Cristina Paganelli

Fantasia e Dintorni

Claudia Carpenito

Olly La Luce del Mare

Marille Simona Messori

Pan di Zucchero

A presto!

Shopping natalizio di tessuti vintage

image

Ieri sono andata con mia mamma a S.Giovanni in Persiceto, dove una volta ogni due mesi alcune signore tengono un mercatino di beneficenza. La quantità e la qualità delle cose che si possono trovare, per pochi euro per giunta, è incredibile! Biancheria per la casa e stoffa al metro di cotone, canapa, lino, tessuti a mano al telaio dalle nostre nonne…o addirittura bisnonne! Piccoli tesori da salvare, finché ancora si trovano in circolazione! Bene, mentre acquiatavo qualche metro (leggasi chilometro) di stoffa acquistata, la mia mente già viaggiava e immaginava queste tele trasformate in cuscini con stampe parigine, asciugamani da bagno sui lavabo della nonna, tovaglie rustiche… Una casa molto shabby 😉
Nella foto potere vedere un primo progetto:asciugamani di canapa con orlo a giorno cominciati subito ieri nell’euforia del post-shopping.
I miei amici si aspettino regali molto rustici quest’anno a natale 😉
A presto.

Tavolino da café parisien – how to

Una trasformazione dietro l’altra in questo agosto così noioso…

Tempo fa acquistai ad un mercatino dell’usato un tavolino da caffè.
Era rimasto lì da mesi, non del tutto a torto,ed il prezzo era passato dagli iniziali 70 euro a 20.
Ecco come si presentava all’inizio:

image

image

image

Il non-colore ingiallito era davvero di una tristezza unica. Ma ero coovinta che il tavolino avesse delle possibilità.

Per cominciare ho carteggiato il tavolino, poi l’ho pitturato con qualche mano di vernice gessosa bianca.
Devo dire che questa vernice non è stata semplicissima da stendere, né da fissare, non so se la riutilizzerò, nonostante sia molto più economica delle vernici gessose che si comprano nei brico o online, e nonostante l’effetto finale sia decisamente di effetto.

Poi ho scelto una grafica in stile francese da questo sito: thegraphicsfairy.com che raccoglie tantissime grafiche vintage deliziose! Inoltre fornisce informazioni su come ingrandirle, stamparle e trasferirle su qualunque supporto!

Per ingrandire la scritta e dividerla in modo da poterla stampare su più fogli A4, ho scaricato il programma gratuito PosteRazor, reperibile qui .

Dopo averla stampata e aver ricostruito la scritta attaccando tra loro i vari fogli, ho colorato il retro con una matita morbida, l’ho appoggiata e fissata con dello scotch di carta al tavolino, e ho tracciato tutti i bordi con una penna.
In questo modo, il segno della matita con cui ho colorato il retro ha lasciato i contorni sul tavolino.

Dopodiché, mi sono armata di – tanta! – pazienza e con un pennellino sottile e dello smalto nero brillante ho colorato la scritta.

Per finire, mi sono beccata un cartello appeso nell’atrio dai vicini per aver sigillato il tutto con della lacca trasparente lucida sul balcone(ehm…sorry!).

Ed ecco qua il risultato finale:

image

Sono decisamente soddisfatta, ora il tavolino ha tutto un altro aspetto, e si intona coi mobili bianchi della sala.
Vi piace?

A presto!

Nuovo look per la piattiera

Ecco finalmente finita la mia ultima fatica… la piattiera!

Comperata da mia mamma ad un mercatino dell’usato a 12 euro, lo stile combaciava perfettamente con quello della credenza della cucina, ma il colore…Così abbiamo deciso di ripitturarla con lo stesso colore della credenza!

Ecco come si presentava prima, e dopo il mio passaggio:

before-after

 

Vi piace? Adesso finalmente ha un senso in cucina…

A prestissimo col prossimo spennellamento in corso, il tavolino da caffé!